Il penetrometro statico originale olandese GOUDA in dotazione alla nostra azienda è in grado di sviluppare una spinta in infissione pari a 200 kN (20 t). La spinta è garantita da due pistoni idraulici azionati da un motore Perkins 103-15 avente 1.496 l di cilindrata.
L’attrezzo montato su autocarro, è zavorrato a 100 kn per l’impegno su pavimentazioni, asfalto, riporti senza l’uso di ancoraggi. E’ dotato inoltre di un sistema d’ancoraggio con 2-3-4 eliche di contrasto tali da garantire una profondità  massima di infissione fino a 60 m. La sonda posizionata sul retro dell’autocarro è attrezzabile con eliche (diametro 100/140 mm) per la perforazione ed il prelievo di campioni indisturbati con carotiere Shelby fino a -10/-12 m. L’attrezzo è montato su autocarro Iveco CM90-10 4×4 che permette l’accesso anche su terreni accidentati.
Il penetrometro può essere attrezzato con punta Begemann e cella di carico AEP, per l’esecuzione di prove penetrometriche statiche CPT, oppure con punta elettrica e piezocono Geotech AB per prove CPTE/CPTU.
Gli strumenti di misura sono periodicamente sottoposti a taratura allo scopo di garantire un’adeguata qualità  del servizio erogato.